06 Luglio – Incontro con Giorgio Gigliotti

Mercoledì 6 Luglio 2022 alle ore 17.00, presso la Biblioteca “Gaetano Ricchetti” di Bari, si terrà un incontro con Giorgio Gigliotti, giornalista e scrittore, che presenterà il suo libro “Pane e Allah”. Dialoga con l’autore Diane Guerrier.

 

Giorgio Gigliotti - Pane e Allah“Pane e Allah”, è l’atteso libro di Giorgio Gigliotti, secondo capitolo del libro “Hotel Allah. (Racconti dall’Islam)”, uscito nel 2008, divenuto nel tempo un caso editoriale della letteratura per il suo linguaggio ‘contro’ gli stereotipi e le banalizzazioni sull’ambientazioni e il vissuto arabo. Nelle storie del libro c’è spazio per tutti: un allievo oramai adulto si ritrova col vecchio maestro a dibattere dei massimi sistemi; un ragazzo italiano si unisce all’ISIS (bellissimo e terribile racconto dell’estrema condizione di un abisso in cui il protagonista dà vita ad un intimo dialogo con la morte e con un nulla contenuto nel silenzio dell’universo); un tunisino assiste alla caduta di Ben Alì; uno sbarazzino egiziano durante un viaggio in auto s’imbatte in strane figure che gli svelano la loro storia; infine, un ragazzino tunisino abita in un’oasi nelle vicinanze di Tozeur per poi trapiantarsi in Italia con lo zio, dove, ancora puerile, s’innamora di una donna italiana, sposata con figli, che divorzia dal marito per poi dare un figlio al nuovo amante che avrà l’occasione dopo vent’anni di tornare in Tunisia per le vacanze, capendo però che mantenere una doppia identità cultura le non è poi così facile e che forse le possibilità di vivere una vita decentemente normale, lì, ancora non sono possibili. Insomma: “Pane e Allah” ci pone in adiacenza con ogni eventuale punto di vista del mondo arabo, senza l’intellettualistica presuntuosità di risolvere i dubbi di un mondo per lo più ignoto, ma di porlo a noi tramite gli sguardi e i gusti di chi in quei luoghi c’è nato e vi prosegue a stare.
 
 
 

GIORGIO GIGLIOTTI
Giorgio Gigliotti è giornalista e scrittore. Nato in Calabria, vive e lavora a Roma. Nella seconda metà degli anni 80 collabora con Paese Sera, Il Manifesto e Rinascita e fonda un’associazione artistica, Art Production, organizzando eventi e rassegne in vari luoghi e teatri romani. Nel 1994 si trasferisce in Tunisia per sette anni aprendo una società di servizi.

PROSSIMI EVENTI